«l’amore è l’unico, l’eterno fondamento»

L’essenza dell’umanità si sviluppa solo nella tranquillità. Senza di essa, l’amore perde ogni forza della sua verità e della sua benedizione. L’irrequietezza è in sostanza figlia della sofferenza sensuale o di voglie sensuali; è figlia o della cattiva miseria o dell’ancor più cattivo egoismo. In tutti casi però è la madre della crudeltà.

Il momento dell’imparare non è il momento del giudicare.

L’occhio vuole vedere, l’orecchio vuole sentire, il piede vuole camminare e la mano vuole afferrare. Ma, allo stesso modo, anche il cuore vuole credere e amare. Lo spirito vuole pensare. In ogni talento della natura umana c’è un impulso di elevarsi dallo stato della propria carenza e goffaggine verso la forza formata, che senza educazione è solo un seme della forza e non appare in noi come forza.

Le persone intorno a noi riconoscono che noi con le nostre azioni poniamo come obiettivo dei nostri sforzi non il vostro intelletto e non la vostra arte, bensì la vostra umanità. … Con le mie azioni cerco elevazione della natura umana al più alto, al più divino – cerco la sua elevazione tramite l’amore, e riconosco solo nella sua sacra forza le fondamenta per l’educazione del mio genere a tutto il divino, a tutto l’eterno, che è insito nella sua natura. Rispetto tutti i talenti dello spirito e dell’arte e della conoscenza che sono nella mia natura, solo per i mezzi del cuore e del suo divino elevamento all’amore. Solo nell’elevamento dell’uomo riconosco la possibilità della formazione del nostro genere stesso all’umanità. L’amore è l’unico, l’eterno fondamento dell’istruzione della nostra natura all’umanità.

Johann Heinrich Pestalozzi (1746-1827)

Il biopic su Pestalozzi Pestalozzis Berg, regia di Peter von Gunten (1989) con Gian Maria Volontè

Johann Heinrich Pestalozzi

ricostruire il mondo, aiutati dai bambini

Il nostro mondo è stato lacerato ed ha ora bisogno di essere ricostruito

Se v’è per l’umanità una speranza di salvezza e di aiuto, questo aiuto non potrà venire che dal bambino, perché in lui si costruisce l’uomo

Maria Montessori

La casa dei bambini

«Non esiste il Metodo Montessori! Esiste la vita!»

i bambini rapiti dagli smartphone

«Children have access to incredible information, such as social media and apps. It’s instant gratification and just another distraction from being present. That can have a catastrophic effect on children. They are consumed by social media and games, staying up later and becoming preoccupied. They are bored out of their skulls by real life. Meaning they are becoming less and less cooperative. And parents are getting angrier about it every year».

Mike Fisher

i bambini sempre più lontani dalla realtà

ChildOnSmartphone