«vivere è avere continuamente bisogno di comprendere e di essere compresi»

Vivere ci mette continuamente a confronto con l’altro, familiare, amico, sconosciuto, straniero. E in tutti i nostri incontri e le nostre relazioni abbiamo bisogno di comprendere l’altro e di essere compresi dall’altro. Vivere è avere continuamente bisogno di comprendere e di essere compresi. La nostra epoca di comunicazioni non è tuttavia un’epoca di comprensioni. Per […]

Read More
«chi ascolta dimentica, chi vede ricorda, chi fa impara»

Come dice un proverbio giapponese molto caro a Bruno Munari e Gianfranco Zavalloni: «Chi ascolta dimentica, chi vede ricorda, chi fa impara». Il nostro approccio risulta maggiormente efficace dell’impostazione vigente nella scuola italiana. Lo è come facilmente deducibile nel campo d’esperienza corpo e movimento perché lo spazio aperto rispetto a un’aula stimola di più lo […]

Read More
«il tempo vuoto dei bambini»

Noi viviamo in un periodo di induzione cognitiva impressionante, siamo vittime di un numero infinito di informazioni, messaggi e conoscenze superficiali. Una tale sovrabbondanza genera, come sta avvenendo nei bambini di oggi, una “sregolatezza” cognitiva ed affettiva, una instabilità motoria e corporea, una fragilità emotiva ed affettiva. L’abitudine odierna dei bambini ad entrare in confidenza […]

Read More
educazione, creatività, soggettività degli adolescenti

«Sarebbe quanto mai opportuno che la scuola e la famiglia attrezzassero un’area proprio educativa, in cui si confrontassero non sull’apprendimento e non sulla trasmissione dei valori, ma proprio sull’educazione, su cosa voglia dire sostenere degli adolescenti nella realizzazione dei loro compiti di sviluppo, facilitando la creatività, la soggettività». Gustavo Pietropolli Charmet

Read More
«non esiste cultura che non si incarni in esperienze, in luoghi concreti di incontri e connessioni»

Ri-conoscersi è essenziale: senza cultura non esiste vita sociale. Solo il bene-cultura non produce invidia. Le espressioni culturali libere vengono dalla società, ma hanno bisogno di sostegno dalla politica. La coesione sociale è minacciata dalla parcellizzazione e dalle infinite deleghe delle conoscenze. Piú ci si specializza piú si è pericolosamente ignoranti del tutto. Il linguaggio […]

Read More

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo

Chiudi