Categoria: insegnamento

«vivere è avere continuamente bisogno di comprendere e di essere compresi»

Vivere ci mette continuamente a confronto con l’altro, familiare, amico, sconosciuto, straniero. E in tutti i nostri incontri e le nostre relazioni abbiamo bisogno di comprendere l’altro e di essere compresi dall’altro. Vivere è avere continuamente bisogno di comprendere e di essere compresi. La nostra epoca di comunicazioni non è tuttavia un’epoca di comprensioni. Per

Read more

le dieci doti per saper vivere

1. Capacità di prendere decisioni 2. Capacità di risolvere i problemi 3. Pensiero creativo 4. Pensiero critico 5. Comunicazione 6. Capacità di relazioni interpersonali 7. Autoconsapevolezza 8. Empatia 9. Gestione delle emozioni 10. Gestione dello stress Organizzazione Mondiale della Sanità, Skills for Life, Bollettino n. 1, 1992  

Read more

«chi ascolta dimentica, chi vede ricorda, chi fa impara»

Come dice un proverbio giapponese molto caro a Bruno Munari e Gianfranco Zavalloni: «Chi ascolta dimentica, chi vede ricorda, chi fa impara». Il nostro approccio risulta maggiormente efficace dell’impostazione vigente nella scuola italiana. Lo è come facilmente deducibile nel campo d’esperienza corpo e movimento perché lo spazio aperto rispetto a un’aula stimola di più lo

Read more

«lasciandoli liberi di scegliere da soli»

Qual è la novità del Suo metodo? «Classi piccole, niente test standardizzati, approccio “uno a uno” con i ragazzi. I bambini sono incoraggiati a scegliere in autonomia il libro che hanno più voglia di leggere e hanno il tempo e lo spazio per farlo, in un continuo dialogo con l’insegnante. Facciamo laboratori quotidiani di scrittura

Read more

«il tempo vuoto dei bambini»

Noi viviamo in un periodo di induzione cognitiva impressionante, siamo vittime di un numero infinito di informazioni, messaggi e conoscenze superficiali. Una tale sovrabbondanza genera, come sta avvenendo nei bambini di oggi, una “sregolatezza” cognitiva ed affettiva, una instabilità motoria e corporea, una fragilità emotiva ed affettiva. L’abitudine odierna dei bambini ad entrare in confidenza

Read more

educazione, creatività, soggettività degli adolescenti

«Sarebbe quanto mai opportuno che la scuola e la famiglia attrezzassero un’area proprio educativa, in cui si confrontassero non sull’apprendimento e non sulla trasmissione dei valori, ma proprio sull’educazione, su cosa voglia dire sostenere degli adolescenti nella realizzazione dei loro compiti di sviluppo, facilitando la creatività, la soggettività». Gustavo Pietropolli Charmet

Read more

«Diamo la parola ai bambini»

Montaigne 400 anni fa diceva già che essere interrogati è come vomitare fuori qualcosa che non resta. Un loro spettacolo, una mostra, il loro spiegare ad altri li compensa della fatica d’avere imparato. La tecnologia disabitua alla fatica, ma non c’è conoscenza senza fatica! Diamo la parola ai bambini, lasciamo che scoprano qualcosa: la conoscenza

Read more

«seduto pacificamente senza far nulla»

Bisognerebbe anche vedere che cos’è la pigrizia nella vita moderna. Ha notato che si parla sempre di un diritto agli svaghi ma mai di un diritto alla pigrizia? Mi domando del resto se da noi, occidentali e moderni, esista: non far nulla. Anche persone che hanno una vita completamente diversa dalla mia, più alienata, più

Read more

«perché un ragazzo di quindici anni non sa più disegnare?»

Le età perdute del nostro disegnare Giorni fa, sono venuti a trovarmi due bambini, di quattro e sei anni. Appena arrivati hanno chiesto dei fogli e dei pennarelli, e si son messi sul pavimento a disegnare, insieme, per ore. Li ho visti felici. Disegnavano treni, navi, regine, nuvole, cavalli. E poi correvano da noi adulti a mostrarci

Read more

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo

Chiudi