«è qui che inizia l’empatia»

Le persone hanno adottato nuove tecnologie perché ricercavano un maggior controllo, ma hanno finito per sentirsi controllate dalle tecnologie. L’io amabile e idealizzato che hanno creato con i social media lascia ancora più isolato il loro io reale. Comunicano incessantemente, ma hanno paura delle conversazioni faccia a faccia; sono preoccupati, spesso in modo nostalgico, di

Read more

«perché i bambini pensano grande»

Se dobbiamo costruire nuove scuole, meglio farle in periferia, e lo stesso vale per gli ospedali o gli auditorium. Questa è la scommessa dei prossimi decenni: trasformare le periferie in pezzi di città felice. Come fare? Disseminandole di luoghi per la gente, punti d’incontro e aggregazione, dove si celebra il rito dell’urbanità. Fecondando con funzioni

Read more

«che siano loro stessi»

“No, non mi va che mia figlia si metta seduta a meditare, non è una buddhista. Queste pratiche pseudo-spirituali lasciano il tempo che trovano… Noi, in famiglia, non ci crediamo”: questa frase, formulata in diverse varianti, è un’obiezione che ci siamo sentite ripetere spesso dai genitori di fronte all’ipotesi di introdurre la meditazione nella vita

Read more

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo

Chiudi